Rough Toys

UAZ 469, la più ruvida

UAZ 469

Lo so già, molti gentiluomini fra di voi storceranno il naso alla presenza della UAZ 469, il fuoristrada dell’Armata Rossa.
Bella? certo no. Comoda? assolutamente no. Veloce? inchiodata come un paracarro…Ruvida? cazzo, si!

Provate voi a trovarvi in una situazione di merda, una salita infangata, un guado impossibile o un torrente in Versilia che esonda e poi ne riparliamo.

Non è certo con un SUV 4×4 ultima generazione che ne uscirete, ma con un fuoristrada puro e duro old school che potete comperare usato a pochi soldi, credetemi.

UAZ

UAZ 469, per situazioni estreme

Il DNA della 469 B è estremo, perchè il problema da risolvere era estremo: un veicolo 4×4 che potesse funzionare dalla Siberia al deserto del Gobi passando per il fango della steppa sotto il fuoco nemico.

Il progetto ebbe una gestazione molto lunga, dal 1956 al 1972, ma il risultato fu eccezionale, un vero mulo con delle caratteristiche di affidabilità, razionalità e economia di gestione da renderlo inarrestabile, come un kalashnikov.

Fra le sue caratteristiche pensi ad esempio alla capacità di guado senza preparazione di ben 80 cm o la capacità di trasportare 7 passeggeri, 5 disposti frontemarcia e 2 lateralmente, 100 kg di carico oppure 2 passeggeri e 600 kg di carico, con capacità di traino di circa 750 kg.

UAZ 469

Inizialmente la UAZ 469B adottava il motore benzina  a 4 cilindri in linea di 2445 cc distribuzione ad albero a camme laterale, 72CV ed una notevolissima coppia motrice già a pochissimi giri, coadiuvato da un cambio 4 marce con il riduttore.

La 469 ha diverse altre caratteristiche peculiari, quali il doppio serbatoio (78 litri di capacità totale) ed il posizionamento delle molle a balestra sopra i ponti, tipico dei veicoli da trasporto pesante, ma anche antiquate soluzioni tecniche ereditate dalla GAZ-69 quali ammortizzatori a leva e impianto frenante a singolo circuito con pompa non servoassistito.

Nel 1980 la 469 ricevette un importante ammodernamento: un motore più potente, (80 cv, wow!) gli ammortizzatori a leva fecero posto ai più moderni ammortizzatori a stelo, l’impianto elettrico fu rimodernato con l’adozione di un nuovo gruppo luce di posizione, dei fanali posteriori e delle frecce laterali.

Nel 1985 esce di produzione sostituita dalla più moderna ed elaborata 31512, ma l’impero militare sovietico si stava già sgretolando…

UAZ

L’erede della UAZ 469

E oggi, cosa offre il catalogo UAZ?

Passati i tempi eroici dell’importatore Martorelli, la UAZ Italy  mostra con orgoglio il modello Hunter, che viene descritto come l’erede della 469.

In realtà è una mezza SUV spartana di derivazione Hyundai, senza elettronica, con l’aria un po’ sfigata, povera in tutto e poco coinvolgente con un prezzo base di ventiduemila euro.

Le motorizzazioni attuali sono più moderne pur senza elettronica e privilegiano l’affidabilità alle prestazioni, Diesel o benzina a 4 cilindri con pochi cavalli, almeno se paragonati alle potenze a cui siamo abituati oggi. Non essendoci l’elettronica a gestire i motori, le emissioni di CO2 si fermano all’Euro4.

Ma che importa, non è un veicolo da usare tutti i giorni in città, tanto meno nei centri storici, è in pratica un 4×4 vintage prodotto ancora oggi.

UAZ-Hunter

Che senso ha oggi la UAZ 469?

In realtà gli “Uazzari”, cioè i puristi della UAZ, non hanno dubbi.

I veri ruvidi sono loro, che preferiscono una 469 degli anni ’80, che puoi trovare usata  a tremila euro, a patto di avere un testimone di nozze o un fratello meccanici.

Tozza, pesante, lenta e scomoda, riscaldamento a fiato, politicamente scorretta: è praticamente un ecomostro, euro sottozero e, dove passa, lascia dei solchi manco fosse un Leopard.

Non avrà la classe della Land Rover o la tecnologia della Land Cruiser, ma se siete nei guai, sono le ridotte che vi tirtirano fuori, non il computer di bordo…

UAZ 469

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

To Top