Gente Ruvida

Sean O’Malley, il ritorno di Sugarman

O Malley

Con la fame di protagonisti veri che oggi attanaglia il mondo del ring o della gabbia oggi, un personaggio come Sean O’Malley è merce rara.
Vista la situazione, il vero erede di Conor Mc Gregor (peraltro rientrato da poco in azione) sembra proprio Sean, il roscetto irlandese del Montana.

Sean-O-Malley

Chi è Sean O’Malley

Se non siete fan delle Mixed Martial Arts, probabilmente questo ricciolone vi sarà sfuggito.

Ma se siete un addetto ai lavori e un fan di UFC come il sottoscritto, saprete per certo che Sugar è un vero astro nascente nel panorama degli sport da combattimento.

Innanzi tutto la tecnica: è uno striker, cioè uno che tira colpi, non un lottatore, dalla tecnica fluida e pulita, da cui il suo soprannome.

Nace in Montana nel 1994 ma si allena a Glendale presso la The MMA Lab e viene dalle leghe minori dove ha un curriculum di tutto rispetto, con una sola sconfitta.

Da quando è approdato in UFC non ha sbagliato un colpo, 10 su 10, zero sconfitte, un record imbarazzante.

Alcuni incontri sono stati epici, come quello vinto contro Andre Soukhamthath nonostante una frattura al piede.

sugar sean omalley

Un bad boy di talento

Ma il nostro Sean è una testa calda, come tanti bad boy dalle origini un po’ rock ‘n roll.

Di lui si sa che è un gran consumatore di sigarette giamaicane e che gli piacciono molto le belle signorine e la musica hip hop.

Tutti questo bouquet di gusti in comune lo porta ad amicizie un po’ borderline come quella con Snoop Dogg o come diavolo si chiama adesso.

In più c’è quella storiaccia di doping di un anno fa, con sei mesi di squalifica, contestata lungamente (si parla di integratori sospetti, ma ci sono zone d’ombra…)

sean-omalley-

Il Ritorno nell’ottagono

Morale della storia, si arriva all’incontro di Sabato 8 Marzo, UFC 248, dove viene opposto a Jose Quinonez nella categoria bantam weights, cioè pesi gallo.

E nella gabbia di Las Vegas non c’è storia: Sugarman sdraia Quinonez in due minuti e due secondi, con tecniche pulite, micidiali, eleganti ed esplosive, con un misto di Mudai Thai, Karate e boxe di una violenza impressionante.

Sean O’ Malley è tornato: quando lo vedremo campione del mondo?

Sean o malley

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

To Top