Fashion News

Pantaloni corti e bermuda, come gestirli

Fa caldo, ok, finalmente è arrivata finalmente l’estate, ma dobbiamo mantenere la calma.

Posso portare i pantaloni corti in città?

So di dire una cosa antipatica e di farmi tanti nemici, ma, no, i pantaloni corti dovrebbero essere riservati ai weekend in riviera o alle vacanze in Sardegna.

Ok sono stato un po’ drastico, lo ammetto, ma mi conoscete…

Diciamo che posso ammettere l’uso della braga al ginocchio nei weekend e nelle occasioni non formali.

Mi asterrei per esempio nelle cene estive cittadine specie se in un bel ristorante o a casa di amici non stretti.

Al lavoro in bermuda non ci si va a meno che la vostra professione non sia il giardiniere.

Il pantalone corto è sinonimo di informalità e disimpegno, quindi evitate di sbragare al minimo accenno di canicola cittadina, siamo pur sempre gentiluomini…

Bermuda, short, cargo, pinocchietti: piccolo glossario

Un paio di pantaloni corti può anche definirsi bermuda, come memoria dell’epoca coloniale con riferimento all’arcipelago.

Se ha dei tasconi applicati lateralmente si può definire cargo, come dei pantaloni da lavoro o da viaggio, di chiara ispirazione militare.

In genere i cargo hanno una vestibilità over e sono l’ideale per comodità nei lunghi viaggi grazie alle loro capienti tasche che ospitano tutto il necessario, dal passaporto agli occhiali da sole.

Gli shorts sono dei bermuda molto corti, una specie di memoria degli anni’80, sconsigliati ormai fuori dalle palestre.

I pinocchietti, termine derivato dal dress code del  noto personaggio di Collodi, sono dei pantaloni al polpaccio detti anche Capri, amena isola dell’arcipelago campano dove Totò si aggirava con un pappagallo sulla spalla e i sopracitati pantaloni, ma anche alla pescatora, per ovvi motivi di caviglie bagnate.

Qualche consiglio finale

I bermuda non sono per tutti, spiace dirlo, ma è così.

Se siete non proprio altissimi o in buona forma fisica io mi asterrei, il pantalone corto non slancia, anzi…

I pinocchietti poi non sono adatti a nessuno, stanno male a tutti, anche ai bronzi di Riace e io non li porterei neanche a Capri.

I cargo hanno una loro precisa utilità e abbinati ad una polo o ad una t-shirt decente sono l’ideale per delle vacanze in completo relax, per cui hanno la mia piena approvazione.

Sconsiglio ai sani di mente l’abbinata giacca-pantalone corto che ogni tanto qualche anima bella cerca di sdoganare: ma di vede a occhio nudo che manca qualcosa e se poi non siete altissimi e col culo grosso l’effetto pinguino è garantito…

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

To Top