Rough Toys

Nissan GT-R , l’outsider

Nissan GTR

Non fate gli gnè gnè, lo so anche io che una 911 è una 911 e una Ferrari non si discute, ma la Nissan GT-R  è un ferro di tutto rispetto.

Tanto per intenderci, è l’auto giapponese di serie più potente sulla faccia della terra e, tutto sommato, te la porti a casa, con un po’ di sconto, con centomila euretti… sono tanti?

Forse, dipende dal budget, ma la GT-R ne vale anche di più: andiamo con ordine.

Nissan gtr

La rivale naturale della Porsche

In Giappone, si sa, amano copiare, ma sono anche per natura estremamente competitivi, per cui è dal 1964 che inseguono le Gran Turismo Porsche, dopo un celebre testa a testa al GP del giappone con la 904 di Stoccarda.

All’ epoca il modello era la Skyline 2000 GT, niente di più di una berlina derivata dalla serie e tale è rimasta la Skyline fino al 2001, anno in cui in Nissan si decide di fare sul serio.

In quell’anno Kazutoshi Mizuno, un ingegnere con il destino contenuto nel nome, presenta al salone di Tokio il prototipo della GT-R, una gran turismo fatta per andare molto veloce.

Nissan gtr

La vettura è spinta da un motore V6, montato in posizione anteriore longitudinale, ha il monoblocco e le testate  in alluminio, ha una cilindrata di 3.799 cm³, ha i cilindri rivestiti al plasma, la distribuzione è a 4 valvole per cilindro  è sovralimentato da due turbocompressori IHI, per un totale di 480 cavalli.

Come se non bastasse, il telaio è in alluminio e acciaio per un peso di circa 1800 chili, che la rende a tutti gli effetti un missile…

A Stoccarda non la prendono  benissimo, tanto che le indiscrezioni raccontano di un esemplare di GT-R sezionato nei minimi dettagli per carpirne ogni minimo segreto.

Nissan GTR

Nissan GT-R, un mostro in evoluzione

La  Nissan GT-R è diventata a tutti gli effetti la 911  con gli occhi a mandorla, aggiornandosi costantemente fino alla attuale versione 2019, fornita di un bel motore 3.8 da 570 cv e imbottita di elettronica.

Da non dimenticare assolutamente, se il budget lo consente ( siamo a quota 180 k) la versione NISMO (il reparto corse Nissan), un vero animale da pista.

Il motore è un V6 biturbo con due turbocompressori NISMO GT3,da 600 CV  ed è equipaggiata da cerchi ultraleggeri NISMO da 20″ in alluminio forgiato e ammortizzatori Bilstein DampTronic.

In pratica la versione addomesticata del missile che duella con Lexus, Lamborghini, Porsche e Ferrari sui circuiti GT di tutto i mondo.

NISMO

La compro sì o no?

Se avete questo dubbio vuol dire che siete dei Ruvidi fortunati, per cui vediamo di fare chiarezza.

La GT-R va bene, anzi benissimo, dà il meglio quando si può spingere sul gas, quindi diciamo in circuito, ma allo stesso tempo è una compagna tranquilla da usare tutti i giorni, vistosa il giusto, direi più cattiva che appariscente.

È una sportiva per intenditori, per piloti veri che sanno di avere sotto le chiappe una belva che può dare grandissime soddisfazioni ma che farà storcere il naso a quelli che “quando la rivendi non la vuole nessuno” oppure “vuoi mettere il Porscettino?”

Ma il vero ruvido capisce la differenza…

Nissan GTR

 

 

 

 

 

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

To Top