Gente Ruvida

Marvin Vettori: the Italian Dream a un passo dal cielo

Marvin Vettori

Dopo vi spiego bene chi sia Marvin Vettori e da dove venga, ma prima di tutto segnatevi questa data: 12 Giugno 2021.

Quello sarà il giorno in cui un italiano per la prima volta tenterà la scalata al top delle MMA, le arti marziali miste, nel meglio del meglio delle promotions, cioè  la UFC.

Marvin-Vettori-vs-Israel-Adesanya-2

Due parole su Marvin Vettori

Marvin nasce a Mezzocorona in Trentino  ha compiuto 27 anni lo scorso 20 settembre ed è il fighter italiano più in alto nel ranking della UFC, cioè la Ultimate Fighting Championship, per chi non lo sapesse.

La sua passione per gli sport di combattimento inizia da pischello e a 18 anni si trasferisce armi e bagagli a Londra dove può trovare strutture e istruttori di MMA di livello superiore.

Sangue, sudore, fatica e vittorie  lo portano negli Stati Uniti nell’agosto del 2016  per debuttare in UFC e disputare nove incontri.

Avrebbero potuto essere molti di più se non ci fossero stati il Covid, le rinunce di alcuni avversari e una squalifica per doping poi rientrata (doping considerato inconsapevole, tanto per chiarire.

Marvin Vettori

The Italian dream is born

Marvin è un rullo compressore, è un armadio a quattro ante ed è molto tecnico, sia nella lotta a terra con un ottimo Brasilian Jujitsu, sia nello striking dove forse il solo Adesanya può guardalo dall’alto nella categoria dei pesi medi.

E poi piace, piace tanto agli Americani, che per noi Italiani, si sa, stravedono e sono in cerca di una storia a raccontare…

Dal suo soprannome evocativo, The Italian Dream, è nato già un brand di abbigliamento e  Gué Pequeno, Villabanks e Greg Willen  gli hanno dedicato che ha superato i 300 mila ascolti su Spotify.

Il ragazzo è davvero forte e sa di esserlo, non si nasconde dietro la finta modestia, vuole il titolo e lo vuole adesso, è al top della carriera e ne è pienamente consapevole, anche se, giustamente ha abbandonato i toni da guascone degli esordi, sostituendoli con il duro allenamento e la solare evidenza dei risultati.

Di tutto rilievo le sue dichiarazioni contro la violenza e l’uso distorto delle MMA da parte di una minoranza di  “praticanti” in occasione del brutale assassinio di Willy da parte del branco di criminali romani, che ha gettato un’ombra di discredito sulle discipline da combattimento.

Marvin Vettori

E ora, il title match…

E quindi ci siamo, il 12 Giugno Marvin salirà su quel ring per incontrare il suo destino ed entrare nella leggenda, sfidando il numero uno, Israel Adesanja, fighter considerato a torto o ragione un fenomeno, sia a livello fisico che tecnico.

I due si sono già incontrati quando Israel non era il detentore del titolo e Marvin ancora agli esordi e al nostro non era andata benissimo, ma si era comunque trattato di un verdetto non unanime piuttosto contestato.

Se dovesse riuscire, sarebbe il primo italiano a portare a casa un titolo e, al di là della simpatia per Conor e il suo whisky, davvero stavolta val la pena di restare svegli e tifare come alla finale dei mondiali  per il sogno italiano di Mezzocorona.

Marvin Israel

 

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

To Top