Rough Toys

La SL di Corrado

Mercedes SL

La comunità dei Ruvidi si espande velocemente e il merito è anche di tutti gli amici che mi inviano continuamente materiale per il web: foto, post, testimonianze personali che mi pregio di pubblicare con sollecitudine e un misto di soddisfazione e orgoglio.

Fra questi volonterosi collaboratori è un piacere citare Corrado Gelo, un ragazzo appassionato di motori e di auto d’epoca, cui devo anche le informazioni per l’articoli su NSU e Prinz.

L’ultima creatura di Corrado è sempre tedesca ma di tutt’altra caratura: il ragazzo ha fatto le cose in grande e ha deciso di adottare (e restaurare) una scintillante Mercedes SL, super roadster di fine anni’80.

SL Corrado

La SL, sogno proibito di yuppies e managers

La SL R129 è il risultato di una lungo processo creativo volta all’introduzione di una nuova roadster di rottura con le linee ormai datate della precedente serie. Infatti, nella seconda metà degli anni ottanta la SL R107, lanciata nell’ormai lontano 1971, iniziava ad essere un po’ vetusta, sia a livello di stile che di tecnica.

Gli ingegneri della maison della stella a tre punte si misero al lavoro su di un modello nuovo, non solo più moderno come linea e contenuti, ma addirittura rivolto al terzo millennio.
Correva il  marzo 1989 quando venne svelata la nuova generazione di Roadster SL, considerata ancora da molti la migliore tra le serie di SL prodotte finora.
Frutto della matita di Bruno Sacco, con una meccanica molto sofisticata, era caratterizzata da un ampio uso di elettronica e da sistemi di sicurezza evoluti.

SLCorrado

Anatomia di un successo

Tra le innovazioni introdotte dal nuovo modello vi erano il roll-bar ad azionamento automatico,la capote ad azionamento idraulico l’antipattinamento ASR (dotato di una gestione comune con l’impianto ABS)

La meccanica prevedeva la trazione posteriore e si poteva optare tra unità a 6, 8 o 12 cilindri.

Nel corso della sua produzione, la R129 è stata proposta con un ampia gamma di motorizzazioni, dai 2.8 ai 6 litri, più alcune rare versioni speciali che raggiungeva 7.1 ed addirittura a 7.3 litri.
La SL mantiene intatto il suo stile come poche altre roadster sanno fare, combinando hi-tech con un tocco retrò, quest’ultimo visibile ad esempio sui parafanghi anteriori, dove si trovano le piccole prese d’aria che ricordano quelle utilizzate negli anni cinquanta sulla 300 SL “Ali di gabbiano”.
Si narra che i famigerati yuppies del tempo non attendessero la lista d’ attesa per l’ acquisto (2 anni i tempi di attesa)ma andassero o meglio mandassero dei sicari fuori dalle concessionarie per ricomprare le auto appena consegnate ai relativi proprietari pagando un bel 20% in più del suo prezzo di listino. Tenete presente che negli anni 90 con quei soldini ci si poteva tranquillamente permettere un monolocale nel quadrilatero della moda a Milano.

sl Mercedes

Ma quindi Corrado ha rubato un gratta e vinci?

In realtà non si è dovuto svenare più di tanto, l’esborso dell’esemplare non è stato esagerato, tipo una Punto con qualche optional.

Il bello, si dirà, comincia dopo…

Il nocciolo della questione sta nell’avere un amico meccanico onesto che si limiti a fatturarti le ore effettive di lavoro, magari specializzato in auto vere, non quelle dove se non attacchi una presa in un computer non ci capisci una sega….

Insomma, fra pezzi di ricambio e manodopera il nostro eroe ha raddoppiato il costo  del mezzo e vi risparmio il dettaglio.

Il che porta il totale più meno sotto i trentamila euro.

Tanto? poco?

Stiamo parlando di una roadster fascinosa al prezzo di una Golf nuova diciamo versione intermedia.

Si dirà che consuma come una petroliera, inquina, al primo incidente te ne pentirai, se rompi lo specchietto, se devi cambiare l’olio, se buchi una gomma, il bollo, l’assicurazione, le cavallette bla bla bla…

Ma siamo o non siamo bambini viziati cresciuti troppo in fretta?

Corrado e la SL

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

To Top