Rough Toys

Harley-Davidson XL1200TLM, dove LM sta per Luca Manni

Luca Manni

È qualche anno ormai che ho a che fare ( direttamente ed indirettamente ) con quel burbero mezzo maremmano del Manni, ma devo ammettere che ogni volta in qualche modo riesce a stupirmi.

bagger

Una bagger per la Vale

Stavolta , in contemporanea con l’ultimazione ormai imminente del V8 Racing, le sue cure sono state rivolte al V2 della sua consorte ( la Vale, ribattezzata per l’occasione LadyBagger).
Già presentata in anteprima dai ragazzacci Milanesi di Duecilindri Blog (leggetelo!) la ripropongo anche al mio pubblico dato che del ruvido Manni ne posseggo almeno l’adozione Ad Honorem!
bagger
La formula apparentemente semplice risulta quantomai particolare e raffinata ( ormai un suo must ).
Una sportster  XL1200T, che esce semplicemente di serie con 2 belle borse rigide rivestite in pelle ed un  parabrezza trasparente non proprio bellissimo, trasformata in una mini-bagger elegante.
Al primo sguardo il fattore destabilizzante  è la sparizione dell’emblema che caratterizza da diversi lustri la serie small della factory di Milwauke, Il faro posteriore.
Al suo posto una barra multifunzione che funge da stop, posizione e frecce in nero opaco, come a voler passare inosservata.

Una sportster “diversa”

L’anteriore ha acquistato imponenza con un raffinato BatWing Americano con vetro oscurato e ribassato.
Parlando invece di dettagli tecnici , funzionali ed estetici, si comincia con ingoiare aria attraverso un filtro Kuryakyn a valvole motorizzate, per poi risputarla riscaldata ( con aggiunta di 120 db ) attraverso un 2 in 1 Bassani dotato di un’orifizio di tutto rispetto.
hd
Una sella in pelle low profile ed il paramotore con puntale sportivo terminano il mix di parti provenienti da diversi cataloghi.
Il risultato sorprendente è come si intonino alla perfezione dando all’insieme un aspetto inedito per uno sportster.
luca manni
Come consuetudine, già alcune riviste internazionali si stanno appassionando a questo ennesimo lavoro di Luca.
 Pertanto la mia presentazione è d’uopo per un personaggio conosciuto di persona che riesce sempre a stupirmi per quello che fa, anche se non andiamo quasi mai d’accordo per tutto il resto.
Ma ormai ci sono abituato ed ho imparato ad apprezzare anche questo suo lato “wild”.

 

vale

 

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

To Top