Rough Toys

Deus Ape “the Ganzo”, redneck all’italiana

Ape-Piaggio_Deus_The-Ganz

L’ Ape Piaggio…alzi la mano chi non ha mai sognato di possederne una?
Io ho un ricordo meraviglioso legato al tre ruote più famoso della storia: tre pirla a zonzo per le stradine del Forte, il maggiorenne di cui non farò il nome (non io) alla guida e due compari (noi) sul cassone aperto a fare da contrappeso nelle curve “in piega”.
Tutti nel fosso, come era scontato, Ape indenne e cazziata epica dei genitori, come era giusto.

Ape Piaggio

JUST FOR FANS

Una stupenda provocazione

Di Deus ho già parlato, sono dei geni, si sa,fanno tutte cose fighe: moto, bici, tavole da surf, magliette,camicie…

Prendere un’Ape Piaggio, trasformarla in un mezzo così figo, con gli interni in pelle burgundy e il mono ammortizzatore anteriore rosso racing, riportandolo al design anni ’60, beh, ragazzi, è semplicemente una genialata!

Già Valentino Rossi, altro fuori di testa, aveva fatto vedere a tutti che l’Ape non era solo un arnese atto a trasportare mattoni, terrorizzando Tavuglia e zone limitrofe con le derapate del suo Ape Cross, ma qui, beh, qui siamo in piena zona Deus Ex Machina!

Ape the Ganzo

Tre ruote molto fashion

Ai visionari di Deus non è bastato aver realizzato un piccolo capolavoro, sono andati oltre.

Eclettici e fashion, hanno realizzato una capsule collection destinata agli ipotetici guidatori di questo fantastico mezzo, che comprende, fra gli altri capi, una camicia da lavoro e una tuta da muratore molto  cool redneck che io abbinerei a dei Red Wing o a dei Doc Martens,  per esempio, un baseball hat da farmer, e tanto per non farci mancare niente, una cassetta per gli attrezzi.

Il tutto a prezzi Deus, ovvio, ma l’esclusività si paga, anche se vuoi fare il muratore cool…

collapedeus

Un Ape anche per il ciclista

Perchè non usare un mezzo del genere anche come assistenza per indomiti ciclisti vintage?

Ecco l’ideona: The Ganzo è stato il mezzo di appoggio per i partecipanti alla Deus Cyclewine svoltasi a settembre  sui colli veneti del prosecco.

Dedicato agli amanti delle biciclette vintage e delle eccellenze enologiche, Cyclewine è stata una esperienza unica, con tante variazioni sul tema, come la visita guidata della cantina, dove si produce il prosecco superiore di Conegliano Valdobbiadene dell’omonima etichetta, oppure prove speciali tra le vigne, aperitivo, musica, oltre ai punti ristoro ed un contest fotografico.

Che combinazione, anche quei tre pirla sulle stradine del Forte si erano appena fatti un prosecchino…

deus ape

DEUS RULES!

 

 

 

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

To Top