Rough Toys

Citroen E-Mehari: la “spiaggina” fa sul serio


Poi ditemi se non sono avanti: vi avevo cantato le meraviglie della Mehari, “the official surf car” ed ecco che, taaaac, la Citroen si accorge che la nostalgia, commercialmente, tira “a bestia”…

Nel 2018 siamo già al restyling, con una nuova edizione con interni rinnovati e possibilità di hard top, caratteristica che la rende idonea all’uso cittadino, anche se io continuo a preferirla ambientata fra le dune, pur non avendo le quattro ruote motrici .

La Nuova Citroen E-Mehari

e mehari

Citroen E-Mehari, the legend is back

Dopo Mini, Maggiolino e Cinquecento mancavano all’appello i francesi…
Le loro storiche auto “popolari”, infatti, avevano lasciato un numero di “orfani” davvero notevole: Renault 4, Citroen 2 CV, Diane e Mehari non erano mai state rimpiazzate nel cuore dei loro ex proprietari dalle scialbe eredi al trono.
Inoltre il mercato delle auto per neo patentati richiede proposte suggestive, intriganti per i giovincelli che, comprano più volentieri una leggenda piuttosto che una semplice auto.
La prima ad uscire è la Citroen E-Mehari, rivisitazione della nostra amata “spiaggina”.

e-mehari

INDISPENSABILE!

Come è fatta la E-Mehari?

La E-Mehari è più grossa della sua progenitrice (lunga 3,81 metri) ma comunque compatta e, come nel caso di Mini e 500, piena zeppa di tecnologia.
Tanto per cominciare è elettrica, con tecnologia plug-in e batterie al litio Bollorè (in affitto con canone di 87€ al mese). L’autonomia è di 200km,con molto ottimismo, realisticamente 120, tocca i 110 all’ora (direi sufficienti) e all’interno ha pure Bluetooth e climatizzatore. (E qui mi vien da ridere pensando agli interni di quelle dei surfisti con la frigoborsa e le ciabatte parcheggiate a caso…)

mehari hard top

 

Comunque la carrozzeria della New Mehari è sempre in polimeri e, con l’aggiornamento, sono aumentati i colori disponibili, Il tetto e i finestrini in tela e plastica sono asportabili e le tappezzerie sono in materiali che passano indenni all’umidità e alla corrosione, con due possibilità cromatiche, di cui una molto “psichedelica”.
L’estetica è particolare, di “rottura ” come La Cactus da cui deriva: sembra una piccola jeep, mi piace!

JUST FOR FANS

interni mehari

Non costa poco, circa 27 mila euro, ma neanche tantissimo: quanto basta a posizionarla in una nicchia piuttosto alta, quella dei giocattoli per ricchi.

La E-Mehari avrà successo?

Costa parecchio, quindi bisogna vedere se riuscirà a trasmettere emozioni a sufficienza, soprattutto ai nuovi clienti, i ventenni del terzo millennio.

E per quanto riguarda i surfisti attempati…questi continueranno a strapagare le Mehari originali per spostarsi da un hotspot ad una birreria…

Mehari castelbajac

E-Mehari by Castelbajac

 

 

 

 

 

 

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

To Top